Diete ed esercizi per star bene con sè stessi.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

La colazione: il pasto più importante

E-mail

Spesso si pensa che saltando i pasti, sia molto più facile e veloce riuscire a perdere i chili di troppo. In realtà succede il contrario, infatti, quando si rimane a digiuno per troppe ore, il metabolismo si abbassa e l'organismo fa più fatica a bruciare le caloriei. L'effetto ottenuto, insomma, è spesso l'opposto di quello sperato, perché il rallentamento del metabolismo produce un progressivo aumento di peso. Questo meccanismo è particolarmente evidente quando si salta il primo pasto della giornata.
La mancanza di una colazione causa un innalzamento dei livelli di colesterolo e una diminuzione dell'azione dell'insulina, l'ormone che regola i livelli di zucchero nel sangue. Inoltre, chi salta la colazione al mattino, ha la tendenza ad assumere durante a giornata cibi molto più calorici e grassi, che il metabolismo, disabituato a lavorare correttamente, non riesce più a smaltire e bruciare completamente come dovrebbe, facilitando in questo modo l'aumento di peso.

 Ecco perchè non saltarla:

1. Al risveglio l'organismo ha bisogno di essere rifornito di energia e acqua per reintegrare le riserve, dopo il digiuno notturno.
2. Se l'organismo non riceve rifornimenti sarà costretto a risparmiare risorse e a ridurre la sua efficienza metabolica a tutto svantaggio della linea.
3. Il primo pasto della giornata fornisce sostanze nutrizionali a cui l'organismo non può rinunciare: amminoacidi essenziali, acidi grassi essenziali, minerali come calcio e ferro, vitamine del gruppo B, vitamina C e acqua.
4. Molto importante è il ruolo degli zuccheri, semplici e complessi, forniti da biscotti, cereali, fette biscottate, frutta. Forniscono all'organismo glucosio, cioè energia di pronto utilizzo, fino a pranzo e migliorano anche le prestazioni intellettuali, perché nutrono il cervello e favoriscono la concentrazione.
5. Inoltre, le fibre contenute nella frutta e nei cereali integrali, determinano il graduale rilascio del glucosio, a tutto vantaggio del controllo della fame.


La scelta della prima colazione dipende da molti fattori: se, ad esempio, durante la giornata si svolge un'attività sportiva, oppure, se a pranzo si fa solo uno spuntino, o ancora se si sta seguendo una dieta.

Per chi vuole restare in linea:
la colazione per chi è a dieta, deve fornire circa 300 calorie ed essere così composta: caffè o tè; una tazza di latte parzialmente scremato o 2 vasetti di yogurt magro; un cucchiaino di zucchero o di miele; 4-5 biscotti secchi integrali o 4 fette biscottate o 30 gr di cereali in fiocchi; un frutto o un succo di frutta non zuccherato.

Per chi svolge un'attività fisica:
si tratta di una colazione da 500 calorie perfetta per chi svolge un'attività fisica o immagina di farla durante la giornata. Prevede un bicchiere di latte o uno yogurt intero, 40 gr di biscotti secchi o di fette biscottate, un cucchiaino di zucchero o di miele, 30gr di pane tostato con 2 fettine di prosciutto crudo o un uovo alla coque; una coppa di macedonia.

Per chi mangia poco a pranzo:
è indicata a chi pranza velocemente, la colazione che fornisce circa 300-400 calorie: caffè o tè, 2 vasetti di yogurt magro o una tazza di latte parzialmente scremato con 50 gr di pane tostato o 30 gr di cereali. 2 cucchiaini di miele o di marmellata e 150 gr di frutta fresca.
 

Accesso al Sito


Annunci

Sondaggio del giorno

Parliamo di corsa..
 

Chi c'è online

 61 visitatori online